NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego.

Abbiamo 124 visitatori e nessun utente online

icona facebook

Domenica, 18 Ottobre 2015

Val Campelle - Laghi della Val d'Inferno

Gruppo dei Lagorai

L'autunno e i suoi magnifici colori ci accompagneranno in questa piacevole escursione tra le malghe e le acque cristalline della Val Campelle.
Il percorso inizia presso il Rifugio Carlettini (1386 m), dove prenderemo il Sentiero Nomadi L 31. Una dolce salita lascia presto spazio ad una più erta, che si inoltra nel fitto bosco di abeti. In poco più di un'ora raggiungeremo Malga Nassere (1763 m), dove l'occhio si perde nell'orizzonte delle vette lontane.
Si riprende il sentiero che incomincia a salire verso il Monte Conseria, la cui cima offre un panorama ad ampio raggio. La nostra escursione prosegue fino ad incontrare la Busa del Lago o Lago Nassere (2063 m), per poi immettersi in un breve tratto dell'Altavia del Granito, SAT 360.
Scendendo e oltrepassando Baito Lastei (2010 m), la vista sulla Valle dell'Inferno si aprirà in tutta la sua bellezza; tra le trasparenti acque dei laghi, i larici secolari e i mughi, si snoda il nostro itinerario che riserva ancora delle sorprese.
L'ultima imperdibile tappa infatti è il colle sul quale sorge la Malga Caldenave (1792 m), dalla cui cima lo spettacolo è a dir poco incantevole: in basso i meandri del Rio Caserine, in alto le granitiche vette della Cresta Ravetta. Quale luogo migliore per la pausa pranzo!!
Il ritorno avviene sul sentiero 332 che porta fino al Ponte Campivelo (1499 m), da qui si prosegue lungo la strada forestale per un breve tratto, ed infine ci si inoltra di nuovo nel 332, fino a raggiungere località Tedon e il Rifugio Carlettini, nostro punto di partenza.


  • Difficoltà: E (Escursionistico)
  • Tempo di percorrenza: 6 ore
  • Dislivello: 730 metri

  • Mezzo di trasporto: Mezzi propri
  • Responsabile: Barbara Ceccato - Davide Berti - Filippo Farronato

Condividi



Zona dell'escursione

Commenti

blog comments powered by Disqus