NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego.

Abbiamo 189 visitatori e nessun utente online

icona facebook

Domenica, 10 Settembre 2017

Giro del Sassolungo

Dolomiti di Gardena e di Fassa

Il Sassolungo è un gruppo montuoso delle Dolomiti, collocato tra la Val di Fassa e la Val Gardena, della quale ne è il simbolo oltre che la vetta principale (3181 m); si divide in tre sottogruppi: il Sassolungo, la Punta Grohmann detta anche Sasso Levante (3126 m) e il Sassopiatto (2969 m). Gare sciistiche di fama internazionale come la Coppa del Mondo di Sci Alpino e ardite pareti su cui alpinisti di tutti i paesi si sono misurati su notevoli gradi di difficoltà lo hanno reso famoso e molto frequentato.
Lasciato il pullman al Passo Sella (2240 m), si sale con cabinovia al Rifugio Toni Demetz (2684 m), costruito dalla guida alpina Giovanni Demetz e dedicato al giovane figlio Toni, colpito da un fulmine sul Sassolungo; si prosegue in discesa per sentiero sassoso e roccioso fino al Rifugio Vicenza (2253 m) da dove si apre un bellissimo panorama sullo Sciliar, sui pascoli del Monte Pez e sulle guglie del Catinaccio. Continuando sotto le pareti del Sassolungo si arriva con sali-scendi, dopo aver superato la Sella del Col di Mesdì, al Rifugio Emilio Comici (2153 m), noto alpinista triestino e precursore dell'alpinismo moderno, posto sotto un canalone detto Campanile del Sassolungo. Quindi attraverso il sentiero "Naturonda - Città dei Sassi" si raggiunge nuovamente il Rifugio Passo Sella (2183 m), a completamento del giro dei quattro rifugi.


  • Difficoltà: E (Escursionistico)
  • Tempo di percorrenza: 6 ore
  • Dislivello: 450 metri

  • Mezzo di trasporto: Pullman
  • Responsabile: Annamaria Geremia

Condividi



Zona dell'escursione

Passo Sella

Rifugio Toni Demetz

Rifugio Vicenza

Rifugio Emilio Comici

Commenti

blog comments powered by Disqus