NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego.

Abbiamo 165 visitatori e nessun utente online

icona facebook

Venerdì, 25 Agosto 2017
Domenica, 27 Agosto 2017

Parco Naturale Sciliar - Catinaccio

XVII Trekking

Il Parco Naturale Sciliar-Catinaccio si estende su una superficie complessiva di 6796 ettari nelle Dolomiti altoatesine occidentali ed include i comuni di Castelrotto, Tires e Fiè allo Sciliar. Assieme alla zona di tutela paesaggistica dell'Alpe di Siusi forma un'area naturale unitaria. L'imponente massiccio dello Sciliar è inoltre considerato uno degli emblemi dell'Alto Adige. Anche la Val Ciamin nonché il Catinaccio fanno parte del parco naturale.
Soprattutto la situazione geologica privilegia una flora e fauna caratteristiche, assai sorprendenti in questa zona protetta. Il più antico parco naturale dell'Alto Adige ci offre anche un'oasi particolare: il Laghetto di Fiè, che nei giorni caldi d'estate è il posto ideale per alcune ore all'insegna del relax e della serenità.
1° giorno: partenza da Bassano per Malga Ciamin (1175 m). Da Malga Ciamin al Rifugio Bergamo (2134 m) - Salita 960 m - 3 ore.
2° giorno: dal Rifugio Bergamo passando per Rifugio Alpe di Tires (2440 m) si arriva al Rifugio Bolzano (2457 m) - Salita 800 m - discesa 300 m - 6 ore.
3° giorno: dal Rifugio Bolzano ritorno a Malga Ciamin - Salita 250 m - discesa 1500 m - 5 ore.
Rientro a Bassano.


  • Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti)
  • Tempo di percorrenza: Vedi Relazione
  • Dislivello: Vedi Relazione

  • Mezzo di trasporto: Mezzi propri
  • Responsabile: Pietro Dalla Valle

Condividi



Zona dell'escursione

Panoramica del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio

Commenti

blog comments powered by Disqus